SEI IN > VIVERE ISERNIA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Vietato il consumo di cibi e bevande nel centro storico, arriva l'ordinanza del Sindaco

2' di lettura
197

IL SINDACO Atteso che è stato recentemente segnalato e verificato che, soprattutto nelle ore serali e notturne, il centro storico cittadino è caratterizzato da una consistenza presenza di cittadini, in gran parte appartenente alle fasce più giovani di età, che stazionano negli spazi pubblici e perfino sui monumenti consumando in grande quantità cibi e bevande;

accertato che questo fenomeno comporta inevitabilmente la deturpazione di molti siti pubblici, anche di particolare pregio artistico, storico e culturale, nonché l’abbandono incontrollato di una grande quantità di bottiglie, anche di vetro, e di resti di cibi consumati;

ritenuto che il fenomeno segnalato comporti grave pregiudizio al decoro urbano e crei concreto pericolo all’incolumità pubblica ed alla sicurezza urbana;

ritenuto, inoltre, che proprio nel periodo di emergenza che stiamo attraversando a causa della diffusione del virus COVID-19, il fenomeno segnalato favorisca gli assembramenti che sono attualmente vietati dall’articolo 1, comma 8, del d.l. 16/5/2020, n. 33;

visto l’articolo 54, comma 4, del d.lgs. 18/8/2000, n. 267, secondo il quale il Sindaco può adottare provvedimenti contingibili e urgenti al fine di prevenire ed eliminare gravi pericoli che minacciano l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana;

visto il decreto del Ministro dell’Interno 5/8/2008, secondo il quale il Sindaco, ai sensi dell’articolo sopra citato, può intervenire per prevenire e contrastare, tra l’altro, le situazioni urbane di degrado, le situazioni in cui si verificano comportamenti quali il danneggiamento al patrimonio pubblico, le situazioni che alterano il decoro urbano;

ritenuto di dover intervenire, ai sensi delle citate disposizioni, per prevenire e contrastare il fenomeno illustrato;

ORDINA

In tutto il centro storico della Città – ovvero nell’intero spazio compreso tra piazza Carducci e piazza Pio X, circoscritto dalla via Occidentale e dalla via d’Apollonio – è vietato, negli spazi pubblici e ad eccezione di quelli regolarmente occupati da pubblici esercizi, lo stazionamento con il contestuale consumo di cibi e bevande di qualsiasi tipo.

L’inosservanza del divieto di cui sopra è punito, impregiudicata la rilevanza penale per fatti costituenti reato, con la sanzione amministrativa pecuniaria determinata tra € 25,00 ed € 500,00.

DISPONE

altresì che
-la verifica dell’ottemperanza sia effettuata dalla Polizia municipale e da tutte le Forze dell’Ordine ;
- che la presente Ordinanza sia pubblicata all’Albo Pretorio, nonché nel sito internet del Comune nella sezione “Amministrazione trasparente”, sottosezione “Provvedimenti-Organi di indirizzo politico”, e ne sia data massima diffusione con ogni mezzo,
- che la presente Ordinanza venga trasmessa al Prefetto di Isernia, al Questore di Isernia, al Comando provinciale dei Carabinieri, al Comando provinciale della Guardia di Finanza, al Comando della Polizia municipale, al Comando provinciale dei Vigili del fuoco.

Contro il presente provvedimento è ammesso ricorso presso il TAR entro sessanta giorni, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica nel termine di 120 giorni, decorrenti dalla conoscenza del provvedimento medesimo.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2020 alle 17:41 sul giornale del 29 maggio 2020 - 197 letture